Home Cultura e Società SE QUALCUNO INFRANGE LE LEGGI DEL TUO PAESE, TU STAI COL TUO...

SE QUALCUNO INFRANGE LE LEGGI DEL TUO PAESE, TU STAI COL TUO PAESE.

926
Foto di: Il Giornale

Se qualcuno infrange le leggi di un Paese, i cittadini hanno il dovere civico di stare col proprio Paese.

Secondo le leggi dello Stato italiano, se il conducente di un’automobile forza un posto di blocco in mezzo alla strada, viene arrestato… Lo stesso vale se una nave infrange un posto di blocco nel mare.

Se le leggi sono ritenute ingiuste da una parte di cittadini che ritiene di essere maggioritaria, ci sono strumenti democratici per cambiarle. Finché ci sono, tuttavia, le leggi si rispettano e chiunque le infranga commette un atto illegale per cui devono esserci delle sanzioni.

Non c’entra la morale. C’entra il rispetto delle Istituzioni. I conflitti tra “diritto” e “morale” o tra “legge” e “giustizia” si affrontano tutti i giorni (nelle aule dei tribunali, sul lavoro, nella sfera privata…) ma, come sosteneva Kelsen, “la validità di un ordinamento giuridico positivo è svincolata dall’essere o non essere conforme a qualsiasi sistema morale”. Da ciò deriva che l’etica può avere una funzione propulsiva rispetto alle leggi dello Stato, ma le “benemerite volontà individuali” non possono essere generalmente accettate se sono contra legem.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here