Home Cultura e Società Comunicazione ed Economia: Indexway, con la Fabbrica dei Leader per rivoluzionare il...

Comunicazione ed Economia: Indexway, con la Fabbrica dei Leader per rivoluzionare il colosso EY

547

Luigi Crespi “E’ una nostra scommessa, riconoscere leadership, formarle. Accompagnammo le aziende a riconoscere i talenti”

“Il capitale umano è risorsa del Paese, i nostri giovani, i nostri talenti con le loro competenze e la loro voglia di fare sono il motore del futuro. Con ‘La Fabbrica dei Leader’ portiamo fuori le energie, riconosciamo ed esaltiamo le conoscenze, promuoviamo il merito. Con questo spirito abbiamo strutturato ed organizzato l’evento People of EY”. Cosi Luigi Crespi di IndexWay sull’esperimento immaginato e costruito per il colosso EY, network mondiale di servizi professionali di consulenza direzionale, revisione contabile, fiscalità e transaction.

“The People of EY” per il secondo anno è stato affidato, infatti, alla IndexWay e alla casa di produzione Index Production, gruppo recentemente entrato nell’orbita di Proger e guidato da Marco Lombardi.

Una convention aziendale che parla ai 5000 collaboratori, resa possibile grazie allo straordinario lavoro fatto dal capo di questo progetto, HR Director di EY Francesca Giraudo e da Veronica Mutti, Brand, Marketing & Communication Director. Nella squadra Giorgio Del Mare che ha lavorato alla definizione dei sei valori voluti dalla gente di EY ‘Passion to Lead’, ‘Quality’, ‘Respect, Integrity & Transparency’, ‘Agile Innovation’, ‘Teaming & Collaboration’, ‘Generations’ Legacy’ e poi ancora Mariana Tamara Sambor Head of Meetings&Events che ha curato ogni dettaglio dell’evento.

“EY ha presentato EY, perché la ricchezza di ogni gruppo è al suo interno” chiosa Crespi.

Dopo la conduzione della precedente edizione di Luca Telese e Barbara Carfagna, quest’anno sono stati Angelo de Carlo, Filippo Latini, Silvia Esposito e Corinne Rosolia a vestire i panni dei presentatori; 4 collaboratori di EY a salire sul palco a presentare la kermesse che ha contato sulla regia di oltre 30 metri guidata da Ambrogio Crespi insieme al suo staff di Index Production di circa 90 persone a supporto di video, audio e luci. Non sono mancate emozioni ed effetti speciali che hanno travolto di entusiasmo i partecipanti. Dalla ballerina, accompagnata dal pianista e dalla vocalist al parkour ed ancora, lo sketch video del “cameracafè” di EY.

Un “EY che non ti aspetti”, entrato in tendenza Italia su twitter con #PeopleofEY grazie ad una importante campagna di comunicazione social che ha contaminato in modo positivo il pubblico.

“Un pubblico interattivo anche su Instagram, dove ha postato oltre 400 foto che ritraevano l’evento, raccogliendo – sottolineano da Index – in 30 ore oltre 2 mila menzioni sulla rete, un dato clamoroso per una convention aziendale.

“Abbiamo inviato, grazie alla lungimiranza del gruppo dirigente di EY, una mail a tutti i dipendenti. Atteso le risposte, selezionato e poi formato i presentatori. Nell’azienda c’è uno straordinario dinamismo – ha sottolineato Natascia Turato, direttore di Index Research, che ha intervistato ed esplorato l’azienda attraverso una ricerca di neuromarketing – e, con i nostri coach, abbiamo rilanciato i talenti, costruito un format che farà riflettere molto”.

“E ‘una nostra scommessa, riconoscere leadership, formarle. Accompagniamo le aziende a riconoscere i talenti, a costruire narrazioni vincenti e nuove” ha concluso Luigi Crespi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here