Home In evidenza STAFANO CALDORO GUIDA LA RINASCITA DELLA CAMPANIA.

STAFANO CALDORO GUIDA LA RINASCITA DELLA CAMPANIA.

1574
Foto di: Anteprima24.it
Il centro-destra mette in campo la sua proposta politica per la Regione Campania. Il candidato unitario è Stefano Caldoro, uomo di governo a cui tutti (anche oltre i confini tradizionali del centro-destra) riconoscono competenza e capacità di lavoro. Dopo anni in cui i campani hanno potuto verificare a proprie spese quanto sia pericoloso il distacco tra la capacità di acquisire il consenso e la necessità di saperlo utilizzare attraverso l’azione di governo, Caldoro è il candidato del nuovo corso della Campania.
Non ama le facili promesse, perché preferisce dire sempre la verità. Non ama gli annunci, perché preferisce gli atti di governo. Non ama i fronzoli della politica, perché è uomo sobrio, diretto, operativo. Nel 2010 ereditò una regione che gli ispettori del Ministero dell’Economia dichiararono “tecnicamente fallita” e in 5 anni la seppe farne un modello di buona amministrazione a livello nazionale: il bilancio regionale 2009 registrava un -853 milioni di euro, nel 2013 Caldoro aveva già azzerato il deficit e portato un avanzo di +6,1 milioni di euro. Si trattò di un’opera di gestione pubblica eccezionale, un vero miracolo politico visto che le finanze regionali tornarono in ordine senza aumentare le tasse e senza tagliare i servizi. Anzi… la sanità campana recuperò in 4 anni 38 punti nei Livelli Essenziali di Assistenza e più che dimezzò i tempi di pagamento ai propri fornitori. In quegli anni il governo regionale aveva gestito il problema dei rifiuti, aveva portato la Campania al primo posto in Italia per spesa dei fondi comunitari, aveva evitato la chiusura di numerosi stabilimenti industriali: Fincantieri a Castellammare di Stabia, Fiat a Pomigliano, Whirpool a Carinaro… «Ci opporremo con ogni mezzo alla chiusura degli stabilimenti. Difenderemo con ogni mezzo i lavoratori», ripeteva Caldoro da buon socialista, e alle parole faceva seguire atti di governo… guadagnandosi il rispetto degli operai e dei sindacati.
Oggi, dopo 5 anni di governo della sinistra di Vincenzo De Luca, la Campania sembra vivere la crisi economico-sociale più drammatica degli ultimi 50 anni… Si è a un passo da una nuova emergenza-rifiuti (il Ministro dell’Ambiente ha già riconosciuto che il piano rifiuti predisposto dalla Regione è fallito), i roghi in Terra dei Fuochi segnano un +24%, Whirpool è nuovamente sull’orlo di chiudere gli stabilimenti, EUROSTAT comunica che Campania è la regione dell’Europa con maggior tasso di disoccupazione giovanile (più del 50%), migliaia di giovani emigrano ogni anno in altre regioni d’Italia…
In questo contesto, a Stefano Caldoro torna a rivolgersi l’intero centro-destra, affinché rimetta in campo una squadra forte, solida negli uomini e nella proposta politica… per portare in Campania una nuova stagione di buon governo e crescita economica.
Foto di: ildenaro.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here